News: AUMENTANO LE FACCE DI BRONZO
(Categoria: ITALIA)
Inviato da altrestorie
sabato 18 ottobre 2008 - 14:04:07

faccia_da_culo.jpgNelle crisi economiche la retorica è sempre l'unica merce in abbondanza, ma  stavolta la faccia di bronzo dei potenti ha stracciato tutti i primati.
Nell'ultimo mese da presidente, George W Bush è passato da liberista a  socialista e ha rinne­gato la politica, i dogmi e le amicizie di otto anni. 



 
facce_culo.gifPer completare la conversione manca che diventi pacifista. Benedetto XVI ha  lanciato l'alto messaggio che «il denaro è nulla». Che cos'è,  un'autocritica? L'unica religione che dispone direttamente di un immenso patrimonio immobiliare e finanziario, di uno Stato con diritto di battere  moneta, di una banca (lo Ior) fra le più spregiudicate del mondo, spiega ai  fedeli che il denaro è un falso valore. Se commisurare la predica al pulpito  non è un problema per il Papa, figurarsi per berlusconi. Il premier del  governo fondato sul conflitto d'interessi si traveste da Savonarola e annuncia che  vigilerà sull'etica del capitalismo. E in che modo? Forse cancellando  anche il reato di bancarot­ta, oltre al falso in bilancio?
Nel pomeriggio la maggioranza inserisce nel decreto Alitalia una norma per  salvare dalle condanne Tanzi e Geronzi. Pizzicato da Report e Repubblica, la  ritira. Non senza altre sceneggiate, Berlusconi che finge di non saperne  nulla, Tremonti che minaccia le dimissioni. Ma come, sono i padroni della  maggio­ranza e si fanno trattare da fessi? Tutti giurano ora di volerla fare
finita con le bolle finanziarie, con l'economia di carta: si torna  all'economia reale. Ma se torniamo all'economia reale, sparisce un quarto  del benessere dell'Occidente, del consumismo fondato sui debiti.
Nell'economia reale gli Usa valgono ormai meno di Cina, Germania e  Giappone, meno dell'India, l'Italia meno di Brasile e Corea. Bisogna  rassegnarsi a diventare più sobri. Ma è una verità con cui non si vincono  le elezioni. Meglio festeggiare in villa e mandare messaggi di ottimismo.
La retorica serve a mascherare gli interessi reali, come nella questione  degli immigrati. L'Italia sopravvive grazie al lavoro degli stranieri.
Rim­patriare gli irregolari, limitare gli ingressi dei regolari  significherebbe mandare a gambe all'aria un quinto del sistema produttivo.
Infatti tutte le leggi sull'immigrazione sono studiate per non essere  applicabili. Ma la brava gente, la sera, vuol sentirsi raccontare dai  telegiornali la fiaba crudele della tolleranza zero. E quelli gliela  raccontano.

di curzio maltese dal Venerd' di Repubblcia del 17/10/08



Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.1538 )


Render time:0.0354sec0.0067di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,650kb