News: RU 486 : PILLOLA DI DISTRAZIONE DI MASSA
(Categoria: MEDICAL)
Inviato da altrestorie
domenica 02 agosto 2009 - 11:45:32

 
La RU 486 sembra essere un 'altra Arma di Distrazione di Massa.
Vediamo il perchè.
La RU 486 è un pillola di ormoni che è capace di interrompere la gravidanza, procurando un aborto con l'espulsione del materiale fetale (approfondisci).


 

ru486.jpgDeve essere usata però in ambiente ospedaliero, entro le 7 settimane [meno dei 90 gg previsti dalla 194 per l'aborto terapeutico], con tutti i limiti della legge 194 che regolamenta l'aborto. Aldilà delle stronzate ideologiche scopo e beneficio della pillola è evitare l'aborto chirurgico che richiede l'anestesia e quindi contiene tutti i rischi chirurgici ed anestesiologici di un qualunque altro intervento.
Di questo si deve discutere. Se inventassero una pillola per rendere quasi incruenti l'intervento di appendicectomia, di colecistectomia, o di qualunque altro intervento si griderebbe al miracolo e nessuno si sognerebbe di sollevare la caciara sollevata per la RU 486.
Questa pillola non modifica la legge sull'aborto, non introduce elementi di novità nella legge, è solo uno strumento più comodo per fare una cosa che si faceva anche prima. Non ha niente a che vedere con la contraccezione o con la pillola del giorno dopo,  non può essere usata in quel modo perchè va assunta in ambito ospedaliero, quindi non c'è il rischio di un dilagare degli aborti come sta urlando la chiesa.
Che ha iniziato una nuova crociata che nasconde la solita battaglia per il potere. 
Lo sta facendo con i soliti metodi truffaldini e mistificatori,  cercando ad esempio di sollevare dubbi sulla sicurezza del farmaco che ha provocato 29 morti.
Evitano però di dire che i 29 morti sono calcolati dall'inizio della sperimentazione in Francia nel 1988, calcolati in tutto il mondo, che in USA il tasso di mortalità è stimato  lo 0,00087 per cento  [su 460 mila donne], che secondo il ginecologo Viale fa più morti l'aspirina, che tutti i farmaci hanno un loro tasso di mortalità per quanto basso, che l'aborto chirurgico con relativa anestesia ha un tasso di mortalità sicuramente superiore  a quello della RU 486. Si capisce quindi che le polemiche sono assolutamente strumentali.  
Qual'è il punto allora?

E' il solito atteggiamento ideologico oscurantista delle gerarchie che tentenna e mantiene profilo
ratzinger.jpg
basso quando si tratta delle gravi violazioni della morale del premier, ma strilla come un 'aquila quando si tratta di aborto, fecondazione. In nome della tutela del nascituro. Tutela che sembra venir meno non appena il nascituro è nato e non è più feto .
Insdomma le gerarchie stanno combattendo la solita strenua affonnosa anacronistica battaglia di potere. Staccandosi sempre più dal sentire della gente che nella stragrande maggioranza approva la pillola. Basta fare un giro sulla rete e controllare i sondaggi per rendersene conto.
Il governo Berlusconi ovviamente avalla subito e senza raziocinio la linea della chiesa perchè deve recuperare il rapporto con le gerarchie compromesso dalle vicende lussuriose del premier. Sfiorando il ridicolo visto che la chiesa minaccia la scomunica per le donne che ne facessero uso. Argomentazioni e minacce che dovrebbero essere respinte con una risata in uno stato laico, da ministri che abbiano conservato un po' di cervello. Ma soprattutto la discussione fasulla ed inutile sulla RU 486  che, trattando di aborto solleva e solleverà un ampio quanto idiota e surreale dibattito, fa gioco a questo governo perchè distoglie da problemi più impellenti e dalle sue (del governo) incapacità.
Evita di discutere della mancate promesse sul terremoto dell'Abruzzo. Della situazione economica ormai da tragedia con le prospettive di un settembre bollente per gli scontri sociali. Dalle questioni istituzionali con una lega che sta stracciando il paese. Dall'assalto all'oro di Banca d'Italia. Dalle mancate risposte sulla destinazione di 35 miliardi di maggiori spese di cui Tremonti non vuole dare conto. Per questo sono sicuro che il governo ci terrà ad alimentare il dibattito, le contrapposizioni e  le polemiche.
Primo per dare un segnale di disponibilità assoluta alla chiesa, in cambio del "perdono" per Berlusconi e le sue escort.
Secondo perchè distoglierà la gente dai problemi reali e concreti. Inaccettabile che si perda tempo ed energie per dibattere di una cosa che dovrebbe essere pacificamente acquisita. Non credo che sprecheremmo fiato e tempo per  dibattere di un nuovo sciroppo della tosse. Non si dica che il paragone non è adeguato, perchè se ci si riflette un attimo senza paraocchi, è proprio così. La RU 486 andrebbe discussa come si farebbe per un qualunque altro farmaco. Che tratti di aborto, in un paese seriamente laico, sarebbe un dettaglio. Non lo è in Italia, perchè ormai oppressa dall'invadenza delle gerarchie, in affannosa lotta per mantenere un potere che sta loro sfuggendo.

giuseppe galluccio



Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.2028 )


Render time:0.0493sec0.0120di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,660kb