News: LA MIA GRECIA
(Categoria: Napoletanamente)
Inviato da altrestorie
mercoledì 13 giugno 2012 - 20:16:47







Si parla tanto di Grecia per la crisi che sta travolgendo i suoi cittadini. Sono un amante di quel paese e ne ho seguito l'evoluzione negli anni. Ci sono stato la prima volta nell'88. La vita costava pochissimo. Fuori dal circuito delle esose agenzie dormivamo con 5 mila lira a testa e si mangiava pesce ed aragoste con 10 mila. Benzina e sigarette costavano una miseria rispetto a noi. Non emettevano scontrini ne fatture, tutto era in nero, almeno sulle isole. 

porto-katsiki2-300x201.jpg
Porto Katsiki - Lefkada




Ricordo che insistevano per darti le buste di plastica per la spesa, anche se prendevi 50 grammi di formaggio. Ma c'erano spiagge fantastiche e un mucchio di divertimenti. Locali, giochi d'acqua, piste di go-kart.
Mangiavi a qualunque ora del giorno dovunque. Anche la spiaggia più deserta aveva la sua Taberna dove potevi fare colazione o un lauto pranzo. All'epoca lo stipendio medio da noi era sui 2 milioni, in Grecia sulle 300 mila ed il cambio con la dracma favorevolissimo. Sembrava il sud Italia anni 60/70. Ma era una popolazione semplice. Per questo credo vivevano meglio.
Noi facevamo vacanze fantastiche a poche lire o comunque per prezzi ragionevoli. Dall'88 in poi ci sono ritornato una decina di volte girando varie isole, Atene e Salonicco, le Meteore.
I Greci sono molto ospitali. Capivano anche che per loro il turismo era una ricchezza. Ci tenevano al "cliente". Mai avuto sole. Non avevano quei modi da rapina che spesso hanno gli Italiani coi turisti. Ogni volta che ci andavo trovavo il tipo di vita cambiato. Più simile al nostro. La Grecia era un paese sostanzialmente rurale.
Sfruttavano poco anche il mare. Non sono amanti del pesce come noi Italiani. Costruivano da pazzi per poi fittare rooms studios zimmer villas. Per questo dormire in Grecia è economico. Ci sono un mucchio di posti letto in affitto. Probabilmente gran parte delle costruzioni erano abusive e l'economia era quasi totalmente in nero. Come da noi, ma peggio. Ci somigliano molto.
Gli manca la mafia. Per loro i mafiosi siamo noi.

L'ultima volta son tornato nel 2001. Trovai diversi bar Caffè Illy o Lavazza. Moderni, anche belli, molto cari. Caffè 3/4 euro. La benzina costava quasi come da noi. Sigarette idem. Spesa al supermercato uguale. In 10 anni gli stipendi erano decuplicati. Nel 2001 a Cefalonia fittammo una casa da un privato. Un maestro elementare che arrotondava con tutto quello che poteva. Guadagnava 2000 euro di stipendio. Gliene demmo circa 100 al giorno per fittare la casa per 10gg. Un bell'appartamento comodo per 8 persone. A 50 mt da una bella spiaggia. Gli mancava solo il giardino. mancavo da 4 anni ed il salto mi colpì. In 10 anni erano arrivati al nostro livello di consumo. Ora si è capito che quel salto era finto. Finanziata col debito.
Come prima era stato finanziato col debito in USA coi mutui facile. In Irlanda. Probabilmente in Spagna.
Consumiamo debito. Forse perchè abbiamo consumato tutto quello che potevamo e molto di più.







Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.3140 )


Render time:0.1724sec0.0653di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,650kb