News: CHE SUCCEDE NELLE POSTE ? STANNO PREPARANDO UN 'ALTRA TRUFFA AI CITTADINI??
(Categoria: Misc)
Inviato da altrestorie
lunedì 16 gennaio 2017 - 12:54:01


 
poste.jpgDa oltre un mese non arriva la posta a casa. Il postino non si vede più in giro. L'azienda dell'Acqua e l'Enel mi hanno inviato solleciti e aspetto una documentazione dall'Inps, perciò sono stato attento. Avevo letto che ci sarebbero stato una riduzione del servizio (tagli al personale e stop  consegna giornaliera).  Basta andare su google e cercare riduzione postini o voci simili per ottenere la mappa del disastro silenzioso in atto. Cosi sono andato alle Poste per vedere se c'era giacenza. Ci trovo un mucchio di gente incazzata che a causa delle nuove scelte si è visto staccare il telefono, o altro abbonamento, oltre a dover pagare le more per ritardo. A tutti sfugge la scadenza delle bollette da pagare. L'impiegato che cercava di calmare i cittadini mi ha spiegato che c'erano giacenza enormi a causa della riduzione del servizio  che stavano cercando di fare quello che potevano. Mi ha mandato da un altro impiegato che prendeva a gruppi il nome delle persone in fila per andare all'interno a controllare se c'erano giacenze.



Gli ho dato la zona di residenza, mi ha detto che stamattina era uscito il postino per quella zona, quindi dovevo vedere nella cassetta per le lettere. Torno a casa mi aggiro un po' nella mia zona, becco il postino.
Gli chiedo se ha posta per me e mi ha detto che aveva solo raccomandate, perchè vista l'enorme giacenza consegnavano solo le raccomandate e la prioritari, l'ordinaria no. Gli spiego che un impiegato suo collega mi ha detto cosa diversa.
Abbiamo avviato una civile discussione in cui lui mi ha spiegato che stavano nel caos totale. Che era talmente tanta la posta arretrata , con personale ridotto e quindi non riuscivano a venirne a capo perchè nel frattempo arriva altra posta e non si finisce mai. Che lui postino, in una riunione con la direzione, aveva fatto presente che era già impossibile garantire la consegna normale considerando i giorni ed il personale ridotti. Cosa ovvia perchè è un fatto numerico. Il postino ha avuto un richiamo con minaccia di licenziamento per rifiuto di adempiere i suoi compiti !! Mi racconta anche che il direttore della sede invece era stato aggredito dalla gente inferocita, perchè un giorno, per dare un segnale, aveva chiuso i cancelli degli uffici dato che non riuscivano a lavorare.

Son tornato a casa manco incazzato, ma completamente avvilito, perchè ormai non si contano più i segnali di un paese, soprattutto al sud, ormai al collasso.
Praticamente ingovernabile ed ingovernato.
Un sistema in decomposizione ed una classe politica incapace e fraudolenta. Cosi al PC sono andato a verificare cosa si sapeva in giro, che segnali c'erano. Mi sono anche ricordato di aver letto di un Fondo Immobiliare distribuito in maggioranza da Poste che aveva perso oltre l'80 % del valore (Invest Real Security il nome del Fondo) . Cosi ho cominciato a fare qualche riflessione.
Perchè Poste distribuisce ai suoi risparmiatori (a loro insaputa?) un titolo rischioso? L'tenza tipo della posta è il piccolo risparmiatore, in maggioranza pensionato, certo non incline ad investimenti speculativi. Ennesima truffa finanziaria? Chi ci ha guadagnato?

Nella ricerca sul web ho trovato questo articolo del 2014 che spiega di un piano di privatizzazione del 40 di Poste da attuare nel 2015/16. Ho letto anche, ma questo è ovvio, che il taglio al servizio è dovuto alla riduzione del volume complessivo di posta, intorno al 40% , a causa o grazie all'uso delle email.
Non so se se il piano di privatizzazione è stato fatto. Ma al momento non è importante, magari ci ritorno dopo un approfondimento. C'è da capire se il piano di privatizzazione è mirato al servizio di consegna, o è un solo pacchetto che comprende il servizio consegne e i miliardi del risparmio postale.
Quei miliardi fanno gola a tanti, lo Stato ed i Privati. Se ricordo bene ci provò già Tremonti, almeno nelle intenzioni.
Il postino di cui sopra, mi ha detto che stanno vendendo ai cinesi. Io ho pensato che i tagli ai servizi servissero per ripianare il buco del Fondo Immobiliare. Magari sono vere entrambe le cose.
E' certo, come già detto, che il risparmio miliardario nella pancia di Poste fa gola a tutti. Ma una cosa è privatizzare il servizio di consegna che può essere magari cosa saggia a certe condizioni. Ad esempio che il giro cartaceo di uffici, pubblici e privati, si riduca e che il web non sia solo una duplicazione della burocrazia.
Se invece parliamo dei soldi del risparmio, sorge il problema : in che mani finiranno? Fino ad oggi bene o male quei soldi erano garantiti dallo Stato. E pur con qualche furfanteria come quella del fondo o la precedente delle polizze vita.
Non è che i possessori di quei libretti un giorno scopriranno che quei soldi sono nelle mani dei cinesi o di qualche altro privato che li fa sparire?
La dietrologia può essere sbagliata, ma a volte ti salva il culo!!






Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4027 )


Render time:0.0315sec0.0076di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,677kb