News: L'ASSURDO PAESE IN CUI SI MUORE PER UNO SPINELLO!!
(Categoria: Canapa e Droga)
Inviato da altrestorie
giovedì 16 febbraio 2017 - 12:08:05


 

canapa_foglia5.gifEra stata lei al mattino ad andare a parlare con i finanzieri perchè aveva sentore del fatto che girasse la droga davanti a scuola. "Si è rivolta a noi perchè dopo innumerevoli tentativi di convincere il figlio di smettere di farsi di spinelli non sapeva più cosa fare - racconta il generale Renzo Nisi, comandante provinciale della Guardia di Finanza  [...leggi tutto]

Una madre che denuncia un figlio per una cosa cosi, non per un omicidio, non per un reato grave proprio non la capsico.
Col senno di poi chiederei a questa madre se ne è valsa la pena. Di fatto ha spinto al suicidio il figlio sedicenne. Per qualche canna.



 
Qui io ci vedo tutti i danni fatti da leggi come la Giovanardi-Fini che ha equiparato droghe leggere e pesanti, in un furore ideologico che proprio è fuori tempo. Lo stesso Fini ha poi sconfessato le sue scelte. 
La canapa si sta legalizzando un po' ovunque o comunque depenalizzando e sempre più viene riconosciuta per scopi medici.
Potenza della malainformazione. Ignoranza della madre e di un popolo che non si informa, restando legato a vecchi pregiudizi. Sulla canapa non c'è un dibattito sereno, chiaro, teso ad informare davvero. Come forse in tutti i campi dove ormai l'informazione non svolge più il suo ruolo. Ma sulla canapa il furore ideologico è pari, se non superiore, ad argomenti come l'eutanasia, l'aborto, la fecondazione artificiale. Antico pesante retaggio di una cultura cattolica deteriore e della persenza della mafia, che sulla droga illegale macina miliardi!!
Altrimenti la madre avrebbe saputo che la canapa non è l'eroina. Che non da dipendenza se non una blanda abitudine psicologica come può essere per il caffè ed il bicchiere di vino. Non è manco paragonabile alla dipendenza da sigarette. Lo dimostrano gli studi e milioni di consumatori ultradecennali che non hanno ami avuto difficoltà nei periodi di astinenza scelta o forzata.
Nè l'abitudine all' uso della canapa pregiudica in qualche modo la qualità di vita..anzi! Fumo da oltre trentanni, ho un buon lavoro, nel quale ho fatto carriera, una bella famiglia, una vita assolutamente normale. Vale sempre la pena ricordare che di canapa non è mai morto nessuno. Mai! A migliaia invece muiono di sigarette alcol di gioco d'azzardo. Tutti legali e tutti mortali.
Se la canapa fosse legale la GdF non sarebbe potuta intervenire. Perchè poi la GdF spreca tempo e risorse per perquisire un minorenne per qualche grammo di hashish davvero mi sfugge.
Perchè questa madre era cosi agitata e preoccupata per il figlio? Insomma una vera e propria paranoia che l'ha spinta ad un gesto che non è da madre. Ora anche lei pagherà un prezzo salatissimo. Il senso di colpa la divorerà. Ma il figlio non ha avuto la possibilità di una vita. Per qualche spinello. Decisamente un paese anomalo.

Leggi anche Saviano QUI






Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4034 )


Render time:0.0797sec0.0095di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,668kb