News: FIGLI DELLA STESSA TERRA
(Categoria: POLITICA)
Inviato da altrestorie
giovedì 05 luglio 2018 - 12:41:47


                       
Ripubblico la bella e sentita  poesia di un caro amico che spero induca a riflettere sul senso delle nostre vite, sull'imbarbarimento della politica e sulla disumanità. Stay Human! (admin)

migranti figli della stessa terra.jpg
                    
                          Figli della stessa Terra


di Daniele Lapenna

Un razzista è

una persona che non ha studiato
che crede ciecamente
al politico disinformato
e a quello con odio latente..
 



 

Un razzista è

una persona laureata
ma ignorante mentalmente
odia la gente affamata
il rimorso non lo sente..
Un razzista è

chi dimentica che i confini
son solo nel pensiero
e la gioia dei bambini
è l' unica cosa che c'è di vero..
Abbiamo conquistato, depredato e distrutto

le nazioni oltre il mare
prelevando un po' di tutto
con il traguardo del benestare
lasciando che i decenni
cancellassero la memoria
a quei conquistatori indenni
vincitori nella Storia.
Genocidi, persecuzione e povertà

nessun vivente li vorrebbe mai provare
dacché tutti voglion la libertà
da custodire, ma non da regalare
e non è facile capire
se non vivi le situazioni
così puoi solo sminuire
chi viaggia sui barconi
la soluzione non ce l' ho
e non l' hai neanche tu
io però so quel che ho
e quel che desidero di più
non incolpar gli altri per gli errori
o i problemi della società
il governante avrà gli onori
pur se il denaro ruberà.
E siam tutti contro tutti

dall' Italia all' Olanda
nonostante i tanti lutti
sian opera di chi comanda
lodati dai cittadini
disinformati e illusi
piedi grossi e cervelli fini
i neuroni son contusi
e se tu fossi in quel Paese
a lottar per la tua vita
con persone mai arrese
e la speranza infinita
capiresti che la Serenità
è un diritto di ognuno
e pur se il mondo finirà
non sarà uccisa da nessuno. ____________________________________

È facile giudicare le situazioni se siamo nei Paesi ricchi che hanno depredato le terre oltre i nostri mari.

La soluzione è facile per chi non è coinvolto.
Il dialogo, nel cercare la soluzione migliore è figlia solo di una corretta informazione, di un rispetto reciproco e un desiderio di voler vedere l' intera umanità libera e felice.
__________________________________

poesia protetta da Copyright

ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni Link alla poesia
http://www.scrivere.info/poesia.php?poesia=466472






Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4164 )


Render time:0.0365sec0.0096di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,658kb