News: ENNESIMO ATTENTATO TERRORISTICO IN FRANCIA. SIAMO SICURI CHE...
(Categoria: MONDO)
Inviato da altrestorie
mercoledì 12 dicembre 2018 - 11:53:03


 
terrorismo.jpgOgni tanto mi piace fare dietrologia, perchè resta comunque un esercizio intellettuale stimolante. O forse perchè da ragazzo leggevo Trama&Ordito su Linus. C'erano un mucchio di teorie complottiste, che dopo si sono verificate terribilmente reali. Cosi quando ho sentito dell'ennesimo attentato ieri a Strasburgo, e quando poi ho sentito che il killer era da tempo conosciuto come delinquente abituale, radicalizzato, molto pericoloso mi sono chiesto come è possibile che la maggior parte degli attentati di matrice islamica avvenuti negli ultimi anni in UE sono stati sempre fatti da gente attenzionata da polizie e servizi. 



Io capisco pure che qui in Europa , per un mucchio di motivi, è complicato prendere misure coercitive senza prove solide, ma cavolo qui parliamo di terrorismo. Questo era un delinquente considerato pericoloso anche senza la radicalizzazione. Perciò mi sono chiesto : cui prodest, a chi giova?
Credo sia innegabile che nel mondo occidentale ci sono altrettanti terroristi e delinquenti che soffiano sul fuoco della radicalizzazione dello scontro, esattamente come fanno i talebani, l'Isis, è tutte i gruppi dell'Islam radicale. Questi attentati mantengono alto il livello della paura, alimentano l'odio, lo scontro. Tutte cose che giovano alla destra radicale che in questo momento ha un gran consenso a livello internazionale. Consenso basato appunto su elementi molto più emotivi che sulla realtà. Perchè le statistiche ci dicono che è più facile morire colpiti da un fulmine o assaliti da uno squalo che non restare vittima di un atto terroristico. Eppure non facciamo la guerra ai fulmini ed agli squali. Facciamo la guerra al terrore. Giorni fa ho letto che nel mondo ogni anno ci sono centinaia di migliaia di morti per incidenti stradali. Questo però chissà perchè non ci terrorizza. Molti di fronte a queste ipotesi riposndono accusando appunto di dietrologia.
Proprio noi in Italia, però , dovremmo sapere che negli anni bui del terrorismo, i servizi sono comparsi dietro a svariati attentati, hanno depistato, inquinato le indagine, quando non addirittura organizzato stragi perchè avevano obbiettivi politici, più di potere in realtà!. Lo stragismo degli anni bui italiani è stato controllato, se non organizzato e diretto dai servizi che dicono deviati,  ma in realtà non lo sono, è solo un etichetta per pararsi il culo. Lo stesso è accaduto più volte negli USA. Gli omicidi dei fratelli, Kennedy, di Martin Luther King, l'attentato di Oklahoma City ed io dico pure l'11 settembre, sono tutti inside job, preparati da centri di potere interni al sistema. Eh si! perchè la guerra al terrore può arricchire, può portare al potere, soddisfa fanatismi ideologici. Quindi non bisogna credere agli asini che volano, ma manco limitarsi ad accettare le tesi dell'informazione mainstream troppo legata al potere costituito.

Leggi : Piazza Fontana sappiamo chi è stato







Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4255 )


Render time:0.0351sec0.0064di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,652kb