News: SALVINI BUONISTA COI FASCISTI
(Categoria: ITALIA)
Inviato da altrestorie
venerdì 28 dicembre 2018 - 20:13:57


 
Quando si tratta di ultras di estrema destra Salvini diventa subito 'buonista'.

Il leghista dice che i buu sono sano sfottò e annuncia un incontro con i capi tifosi. A quando un tavolo con i fiancheggiatori di Matteo Messina Denaro per affrontare il tema mafia?
da globalist

Se ci sono persone che escono di casa con mazze, coltelli e perfino mannaie, per aggredire, sfasciare, picchiare, ferire e alla fine ci scappa pure il morto, cosa si dovrebbe fare? Arrestare i delinquenti o aprire un dialogo di discussione nemmeno fossero i rappresentanti sindacali della malavita?

 
 
Matteo Salvini con Luca Lucci ultras pregiudicato



 
Se vuoi combattere la mafia che fai? Chiami i fiancheggiatori di Matteo Messina Denaro ad un tavolo o li arresti?
Lo stesso capo leghista ora ministro dell’Interno che non molto tempo fa dichiarava pubblicamente di voler vedere i migranti uscire ‘in manette’ da una nave perché ‘colpevoli’ di non volere essere rimandati tra le grinfie dei torturatori libici, quando si tratta di ultras neofascisti diventa d’improvviso ‘buonista’ per non scontentare da un lato gli ultras in quanto tali. E dall’altro gli estremisti di destra con i quali va a braccetto da sempre.
Quindi la sicurezza, ma in mezzo a tanti distinguo. Gli stessi che non fa - tanto per fare un esempio - con i migranti, accusati di essere tutti terroristi.
Ma quanti attentati terroristici sono stati fatti in Italia da migranti? E anche se ne ne fossero stati 2 o 3 o perfino 4 quale sarebbe stata la percentuali terroristi/migranti?
Però quando si tratta di ultras violenti Salvini chiede di ‘non generalizzare’ di ‘non punire tutti’. Classico atteggiamento di chi ha la morale variabile. La sicurezza che apre le porte all’illegalità, il cattivo che diventa dialogante con i camerati.
Tanto buonista e dialogante che Salvini ha pure detto: "Meno male che Mazzoleni non ha sospeso la partita, pensate cosa sarebbe successo”. E ancora sui cori contro i napoletani: "Negli stadi cantano anche 'Milano in fiamme': questo sarebbe razzismo? Non mettiamo tutto nello stesso pentolone, anche Bonucci è stato coperto di 'buuu' da parte dei tifosi del Milan, anche questo è razzismo? Il sano sfottò tra tifoserie non è da considerare razzismo".
Capito? I buu non sono razzismo, ma sano sfottò. Detto da uno che aveva dato dei ‘colerosi’ ai napoletani. Ossia uno che di sfottò, ma soprattutto di razzismo, se ne intende.






Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4266 )


Render time:0.0388sec0.0069di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,651kb