News: CRAXI UN ESULE? NO UN LATITANTE!!
(Categoria: POLITICA)
Inviato da altrestorie
sabato 18 gennaio 2020 - 19:32:30


 
Complice il film di Amelio "Hammamet" si è ricominciato l'ennesimo tentativo di riabilitare la figura di Craxi. Sentiamo definizioni come "esule". Ma l'esule è un profugo, uno che fugge via dal proprio paese perchè perseguitato. Craxi è fuggito ad Hammamet  per sottrarsi al giusto carcere, alla giustizia. La parola corretta è latitante. Non per reati politici ma per corruzione, bancarotta fraudolenta, finanziamento illecito. Ha collezionato condanne definitive per dieci anni ed altri processi non sono arrivati al termine per la sua morte. Come si fa a definire uno cosi esule??  



Che poi sia stato un po' il capro espiatorio perchè anche molti altri meritavano le condanne, non cambia che fosse maledettamente colpevole. E vogliamo ricordare che nei suoi anni della "Milano da bere" ci fu l'esplosione del debito pubblico che passo da circa il 60 % ad oltre 100, per lo sperpero del denaro pubblico operato dalla triade Craxi Andreotti Forlani(CAF)? Non fu solo colpa del ladrocinio, ma quello contribuì pesantemente ed in quegli anni il potere era quasi tutto nelle mani di Craxi e dei suoi socialisti. Quel debito , fatto per ingrassare i potenti di allora pesa sulle nostre spalle come un macigno e peserà su quelle dei figli e nipoti. Quindi affanculo Craxi e chi lo vorrebbe riabilitare intitolandogli pure qualche piazza.

            Debito pubblico


Leggi anche QUI. Le tangenti non andavano al partito, ma all'arricchimento personale







Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4368 )


Render time:0.0494sec0.0067di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,647kb