News: CHIUDIAMO TUTTO
(Categoria: ITALIA)
Inviato da altrestorie
sabato 21 marzo 2020 - 19:11:47


salvini striscione 7.jpgSalvini insiste. Chiudiamo tutto strilla. Lo stesso che  all'inizio dell'epidemia diceva  che  chiudere danneggiava le aziende del nord. Se Conte chiudesse tutto davvero Salvini strillerebbe di aprire. L'uomo quello è. Bravo nella propaganda ma sotto il vestito da capitan Fracassa c'è  il nulla.
Sentendo Salvini mi sono messo a riflettere su cosa significherebbe chiudere tutto. Ovviamente salvaguardando i due settori indispensabili : sanità e alimentazione. 



 
Il fatto è che per mantenere questi due settori occorre che funzionino , detti in ordine sparso: i benzinai, i produttori di farmaci e beni per la sanità, la logistica a loro collegata, i produttori e distributori di energia elettrica, quelli di telefonia, informati, tecnici, ingegneri dei rispettivi settori, manutentori, elettricisti, tecnici dei computer, rivenditori di ricambi, tecnici riparatori, poi tutto il settore del packaging per alimentari, quelli che fanno i cartoni, le etichette indispensabili per legge, i camionisti per i trasporti, la rete stradale, i manutentori della stessa..e si può continuare. In Cina hanno fatto cosi. Hanno chiuso tutto, schierato l'esercito ed impedito alla gente di uscire. Tutto fermo. Però l'hanno potuto fare perchè una parte del paese , quella sana, ha lavorato per la zona rossa dove tutto era fermo e gli hanno garantito cibo e medicine. Ho appena visto un servizio su RaiNews che ha mostrato come nella fase di chiusura totale sono andati porta a porta nelle zone rosse a misurare la febbre. A tutti. Assistendo a casa chi ne aveva bisogno. Sono in tanti ed abituati nel profondo ad ubbidire agli ordini del partito-governo. Si fa cosi e punto. Anche perchè se no ti sparano addosso senza troppe chiacchiere. Noi non siamo cosi, non abbiamo questa rigida organizzazione sociale, non siamo in grado di sparare addosso a nessuno perchè intimamente lo riteniamo ingiusto. E' la differenza tra democrazia e dittatura, per quanto illuminata, come la Cina. Ovviamente nelle situazioni di emergenza, o in una guerra, la dittatura probabilmente, se ha gente capace, ed i cinesi ne hanno a milioni, funzionerà meglio della democrazia. Li non devono stare a litigare con il Salvini di turno che rompe le scatole, coi presidenti di regione che cercano visibilità e strillano ognuno per fatti suoi ed interessi della zona di competenza. Quindi chiudere tutto per noi è impossibile. Servirebbe che il NORD chiudesse tutto ed il SUD provvedesse ad aiutarli ed assisterli. Le regioni meridionali dove il contagio è molto piccolo dovrebbe sostenere le regioni in difficoltà. Ma al nord c'è il vero apparato produttivo e se chiudi quello il sud non è in grado di sostenerlo. Perchè il sud è stato mantenuto volutamente arretrato e lasciato alla gestione mafiose. Era una riserva di braccia ed un mercato per le aziende del nord. Nessuna idea neoborbonica ma chi dice che non è cosi è in malafede. Inoltre in questo quasi trentennio in cui la Lega è cresciuta si è riscavato quel fossato che sembrava superato. Queste riflessioni sono cosi difficili? Non credo se le faccio io normale cittadino. Un uomo politico che ha responsabilità di guidare il paese non le fa? Sono ancor meno di quello che sembra? E mettersi li a gridare di chiudere tutto compreso i supermercati provoca solo che la gente presa dal panico da l'assalto ai negozi, come è accaduto stamattina e come ho visto io con i miei occhi (alle 7,20 fuori al supermarket c'erano circa 200 persone in una lunga cosa ed il supermercato apriva alle 8,00). I nostri politici dovrebbero imparare a tacere. Se proprio devi fare 'ste cose, prima schieri l'esercito, poi le fai e dopo spieghi la portata della misura. Sapendo prima le regole di ingaggio per affrontare probabili folle inferocite. Per chiudere la Cina ha dimostrato un livello di solidarietà sia interno che esterno alto. Ha imposto regole dure ma si è presa cura dei suoi cittadini. E sta mandando medici e materiali qui in Italia . A proposito la Rep. Ceca ha sequestrato 600 mila mascherine che la Cina aveva mandato come donazione all'Italia per le difficoltà che stiamo avendo . La Rep Ceca è guidata dal premier Babis (un Berlusconi ceco, profondamente fascista), amico di Salvini nel gruppo fascistoride di Visegrad. E i cattivi sarebbero i cinesi che si mangiano i topi??







Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4385 )


Render time:0.0373sec0.0063di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,655kb