News: IL COVID E LE SCELTE SBAGLIATE DEL PASSATO
(Categoria: ITALIA)
Inviato da altrestorie
venerdì 16 ottobre 2020 - 11:37:36


traffico.jpgUno dei problemi ad affrontare l'epidemia senza stravolgere la vita è l'affollamento sui mezzi pubblici. Cosa decisamente pericolosa perchè su un bus o una metro affollata , la mascherina serve ad un tubo ed il distanziamento è impossibile. Per cui poi la soluzione diventa chiudere le scuole perchè non c'è scelta. Anche qui, paghiamo scelte sbagliate fatte nel passato e mai corrette. L'Italia per favorire la Fiat ha scelto di privilegiare il trasporto urbano costruendo kilometri di autostrade , invece che di binari, Negli altri paesi molto meno, nonostante la presenza di fabbriche di auto. In Germania i trasporti funzionano e nelle città non c'è il traffico come da noi, cosi in Olanda vanno in bicicletta e comunque i servizi pubblici nella media funzionano molto meglio che da noi. La metro di Parigi ti porta dove vuoi in pochi minuti. In un paese normale , con gente che guarda alla realtà, visto che questa epidemia non sarà breve e non sarà l'ultima, si dovrebbe immediatamente metter in cantiere, con i soldi dell'Europa magari, un potenziamento forte del servizio pubblico penalizzando il trasporto privato e fanculo la famiglia Agnelli che ormai ha sede in paradisi fiscali e da noi manco paga le tasse (o comunque troppo poche). Cosi lo sviluppo delle città guardando solo al profitto degli speculatori e non alla vivibilità (costruendo parcheggi, lasciando molto verde, facendo piste ciclabili) rende impossibile vivere e rispettare il distanziamento per evitare la diffusione dell'epidemia.Invece stiamo ancora vedendo che si fanno rottamazioni et similia per favorire la vendita di auto, mentre non si fa niente per il trasporto pubblico, nè per la vivibilità delle grandi città. L'opportunità che poteva essere il covid per riflettere sul nostro stile di vita è persa come molto altre cose. Solo papa Francesca sta parlando, quasi inascoltato, di queste cose. Alla faccia dei milioni di persone che si dichiarano cattolici. 



 



Questa news proviene da altrestorie
( http://www.altrestorie.org/news.php?extend.4459 )


Render time:0.0913sec0.0078di queries.queries DB17. Memoria in uso:1,645kb